Quest’anno abbiamo ricevuto un altro importante riconoscimento da Slow Food per i 10 anni di presenza nella guida Osterie d’Italia, dieci anni di chiocciola che ci rendono orgogliosi di far parte del circuito di ristoranti Slow Food in Umbria.

Anche quest’anno, per il decimo anno consecutivo, siamo tra i 268 ristoranti premiati con il riconoscimento della chiocciola. Siamo orgogliosi di questo riconoscimento. “Osterie d’Italia 2020”, giunge alla sua trentennale edizione, racchiude una serie di locali in tutta Italia che si impegnano con passione e dedizione a proporre, non solo una cucina tipica, legata al territorio e ad un prezzo giusto, anche una filosofia per la sostenibilità del pianeta, a partire dal cibo.

Che cos’è Slow Food

Slow Food è una grande associazione internazionale no profit impegnata a ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi persone, territori e tradizioni locali.

Ogni giorno Slow Food lavora in 150 Paesi per promuovere un’alimentazione buona, pulita e giusta per tutti, con eventi che favoriscono l’incontro, il dialogo, la gioia di stare insieme.

Il pianeta in cui viviamo ha bisogno di terreni fertili, specie vegetali e animali, meno sprechi e più biodiversità, meno cemento e più bellezza. Conoscere il cibo che si porta a tavola può aiutare il pianeta.

Che cosa significa essere un ristorante Slow Food per Stella

Come ristorante perseguiamo una filosofia incentrata sull’esaltazione delle materie prime del territorio umbro, seguendone la stagionalità e curando il rapporto con i produttori locali. 

La biodiversità sta nella cultura del territorio e nella gente che lo lavora. Sono proprio i piccoli produttori ad essere custodi della biodiversità, le cui scelte culturali tengono in vita un sapere antico e sostenibile.

Essere un ristorante slow food significa favorire la biodiversità e un’agricoltura equa e sostenibile. Vuol dire quindi appoggiare le scelte di chi opera bene ed acquistarne i prodotti, poiché sicuri, genuini e legati al territorio.

Partecipare a questo circolo virtuoso innescato da Slow Food significa anche essere ambasciatori del mangiar bene e del proprio territorio.

Ristorante Slow Food: identità culturale e produttori locali

L’identità culturale di un popolo si riflette nel buon cibo, nelle fragranze e profumi che sono propri di quel territorio. Essere un ristorante Slow Food vuol dire favorire e cucinare i prodotti dei Presìdi e dell’Arca del Gusto, esaltandone la bontà, dando il giusto tributo a chi li produce e raccontandone la storia.

Cosa significa essere un ristorante Slow Food

Proprio questo favorisce le buone pratiche della convivialità, stando insieme anche nella condivisione di un modo di vivere.

Noi pubblicizziamo i nostri produttori locali inserendoli nel menu con il loro marchio che dev’essere presente a chi ne fruisce, in modo da innescare un circuito virtuoso della rete di produzione locale.

Essere un ristorante Slow Food significa perciò avere il contatto diretto con i lavoratori e i produttori locali. Questo porta a nuove relazioni e ad una conoscenza effettiva ed approfondita di ogni singolo prodotto che poi si va a proporre alla clientela.

Oltre a supportare i piccoli produttori acquistando i loro prodotti, abbiamo preso l’abitudine di citare le aziende nel nostro menù. Così facendo, gli stessi clienti del ristorante possono usufruirne e potenziare una rete virtuosa di collaborazione tra chi produce e chi consuma, sempre e solo nell’ottica di diffondere la cultura del cibo buono, giusto e pulito.

Tra i produttori locali che supportiamo ci sono, per citarne alcuni:

Az. Agraria Agrisimba (PG) per le carni di manzo e maiale
Az. Agricola Bartolomei (Trevi, PG) per gli ortaggi e in special modo per il Sedano nero di Trevi
Cooperativa dei pescatori “Stella del Trasimeno” (Castiglione del lago, PG) per il pesce di lago

Slow Food è solidarietà

Essere un ristorante Slow Food significa essere solidale. Lo sfruttamento del lavoro altrui non ci appartiene. Chi lavora sa quanto sudore ci sia dietro un prodotto di qualità e quanto amore. Per questo ci dev’essere il giusto prezzo anche nell’acquisto, altrimenti si favorisce un sistema economico e sociale non sostenibile.

Contro gli sprechi

Nella nostra cucina usiamo tutte le parti degli animali, i tagli meno nobili e le frattaglie, che solitamente prevedono cotture lente e una certa maestria nell’uso della materia prima, che si è persa a causa del poco tempo che mediamente viene dedicato alla cucina.

Nel nostro menù alla Locanda Stella è sempre presente un piatto a base di quinto quarto (le frattaglie appunto!), come il cuore di manzo in insalata con erbe aromatiche, la classica trippa in umido o lo stufato di orecchie di maiale con lenticchie.

Lo spirito di contrastare lo spreco alimentare, nel rispetto di chi produce le materie prime e di chi non ne dispone, ci ha da sempre guidati a proporre le ricette del recupero, volte ad utilizzare gli ingredienti nella loro totalità.

Quando arriva la stagione del Sedano nero di Trevi, ad esempio, oltre a prepararlo fritto e ripassato al forno seguendo l’antica ricetta trevana, utilizziamo le foglie per la produzione del pesto.

Così come le coste delle bietole anziché essere buttate, vengono lessate, fritte e fatte in parmigiana! E che dire della classica panzanella fatta col pane raffermo e i pomodori dell’orto.

Cibo è cultura

Essere un ristorante Slow Food significa essere in armonia, prima di tutto con sé stessi e di riflesso con tutto ciò che ti circonda. Preparare il cibo non per vendere ma per informare.

Per condividere la cultura della convivialità ed instaurare nuove relazioni. Per far sentire a casa e far stare bene chi ti viene a trovare, rendendo un semplice pasto un’occasione di benessere.

Cosa significa essere un ristorante Slow Food in Umbria non può essere spiegato facilmente a parole, bisogna assaggiare i piatti e respirarne l’atmosfera.

Vi aspettiamo qui, alla Locanda Stella Ristorante Vineria a Perugia, per dimostrarvi attraverso il gusto e l’accoglienza cosa significa essere un ristorante slow food!