Osteria contemporanea alle porte della città. In cucina la buona semplicità fa rima con qualità. Da provare il “quinto quarto di chianina”, i maccheroni “Leonessa” al ragù bianco di coda, il pollo allevato in libertà cotto sulla brace, la meringa con panna e cioccolato fondente. Notevole la cantina. Sui 35 euro.